SEGUICI SU

ansia

Ipnosi per liberarsi dall’ansia

Dopo aver pubblicato la linea di audio gratuiti di ipnosi ¬†‚ÄúSerenamente” Calma la Mente, Migliora l’Autostima, Liberati dallo Stress ed Esci dal Tunnel della Depressione, ho deciso di aggiungere a questa¬†collana un ¬†nuovo audio dal titolo “Liberati dall’Ansia”.

 

Scarica l’audio completo cliccando qui

 

Questo desiderio nasce dal fatto che sempre pi√Ļ persone vivono¬†momenti di ansia e non sanno come fare per uscirne.

In questo nuovo audio gratuito di ipnosi ti guider√≤ a superare un primo aspetto dell’ansia che possiamo definire come “Rimanere in Superficie”.

Cos’ è l’ansia

L’ansia √® un segnale che ci invita ad un’azione,

quindi di per se non è ne negativo ne positivo.

Il problema nasce quando invece che agire per risolvere un problema mettiamo in atto dei meccanismi che invece che aiutare¬†a¬†liberararci dall’ansia, la mantengono oppure la peggiorano arrivando ad esempio a vivere degli attacchi di panico.

Un esempio pratico √® il meccanismo che viene chiamato¬†“evitamento”.

Devo affrontare una situazione che non mi piace o che temo difficile e quindi evito, rimandando un appuntamento, oppure una decisione. Questo mi pu√≤ calmare all’inizio ma poi con il ripresentarsi della situazione prover√≤ nuovamente ansia.

In questo senso rimaniamo nella “superficie” del problema, non andando a fondo della questione non la¬†risolviamo.

Come liberarsi dall’ansia

Fare quella chiamata che rimandiamo sempre, prendere quella decisione che da tempo ci condiziona, dire quella cosa che¬†temiamo possa ferire l’altro sono esempi di situazioni che possono portare a provare¬†una sensazione di ansia.

Quando questa azione non è possibile perché oggettivamente non siamo nella condizione di farla, oppure perché temiamo le possibili conseguenze delle nostre azioni, possiamo sentire alcuni di questi sintomi:

  • aumento della circolazione;
  • aumento della respirazione e iperventilazione;
  • aumento della tensione muscolare;
  • riduzione dell’attenzione;
  • sensazione di distacco da s√© e dal mondo.

Queste percezioni rendono difficile mantenere la lucidit√† necessaria ad agire e cos√¨ agiamo in preda all’ansia.

Per liberarsi dall’ansia bisogner√† attraversare questa sensazioni imparando a lasciarle defluire per poi essere lucidi nel momento in cui prendimi una decisione.

Come liberarsi dell’ansia¬†con l‚Äôipnosi

Scarica l’audio completo cliccando qui

Esistono della abilit√† specifiche che le persone ansiose devono apprendere per riuscire a vivere in maniera pi√Ļ serena la propria vita come ad esempio:

  • Scomporre in parti i compiti che devono affrontare;
  • Diventare Specifici quando definiscono un problema¬†cos√¨ da delimitarlo e renderlo pi√Ļ semplice da risolvere;
  • Rimanere focalizzati sull’obiettivo invece che sulle emozioni negative che si stanno provando;
  • Pianificare in anticipo una strategia corretta per le possibili emergenze invece che dover vivere in uno stato di continua agitazione.

 

Queste sono delle abilit√† fondamentali per uscire dall’ansia che si possono imparare in ipnosi in modo da cambiare radicalmente¬†il proprio modo di vivere la realt√† ed essere pi√Ļ sereni.

 

In questo primo audio mi sono focalizzato su un meccanismo che √® quello che solitamente, la persona in preda a i sintomi dell’ansia, tende ad¬†¬†utilizzare ovvero reagire senza riflettere.

Agire in preda all’ansia senza prendersi un momento per far defluire l’agitazione ¬†pu√≤ portare a prendere delle decisione che portano non a migliorare ma a peggiorare la situazione stessa.

 

Solitamente le persone ansiose mi dicono cosa devo fare, cosa devo fare??

¬†“Imparare a stare” nel momento presente,¬†fermarsi e lasciare fluire l’ansia per poi essere sufficientemente lucidi e prendere una decisione efficace √© decisamente l’abilit√† fondamentale da imparare.

Ascolta questo audio ed apprendi l’abilit√† di andare oltre alle tue reazioni automatiche, sviluppa un maggiore consapevolezza di te e delle tue abilit√† lasciando che le risposte alle tue domande emergano naturalmente e senza ansia.

Ti auguro un buon ascolto!

Scarica l’audio completo cliccando qui

A presto!

p.s. dopo aver ascoltato la registrazione lascia un commento e aiutami a condividere questa registrazione condividendo la pagina o cliccando su mi piace e google+.

Grazie!

Ascolta l'audio di ipnosi gratuito per ridurre lo stress

Cos’√® lo stress?

Secondo Hans Selye (1976), lo stress è una risposta dell’organismo a stimoli di diversa natura (stressors).

In altre parole le persone sono sottoposte a diversi stimoli esterni durante l’arco della propria giornata ma non è lo stimolo in se a determinare le conseguenze che andremo a sperimentare su di noi.

Se non sappiamo adattarci positivamente questi potrebbero sopraffarci e logorare le nostre difese.

 


Stress negativo / stress positivo

Quando si parla di stress bisogna tenere presente che lo stress in se non è un elemento negativo per la nostra salute. A fare la differenza è come la persona vive la situazione.

Selye fu il primo ad identificare due diverse tipologie di stress che lui chiamò distress (stress negativo) ed eustress ( stress positivo).

 

stress selye eustress

Lo stress negativo o distress si ha quando stimoli stressanti, ossia capaci di aumentare le secrezioni ormonali, instaurano un logorio progressivo fino alla rottura delle difese psicofisiche.

Questo accade quando c’è:

  • attivazione dell‚Äôorganismo, anche in assenza di eventi stressanti
  • l‚Äôorganismo reagisca a stimoli di lieve entit√† in maniera sproporzionata

 

Lo stress positivo o eustress si ha, invece, quando uno o pi√Ļ stimoli, anche di natura diversa, allenano la capacit√† di adattamento psicofisica individuale.

In questo caso lo stress √® una forma di energia utilizzata per poter pi√Ļ agevolmente raggiungere un obiettivo.

 


Cosa ci stressa?

Con il termine stressor, si definiscono quei fattori che spingono l’organismo all’adattamento.

Gli stressor possono essere di tipo:

 

  • Biologico e fisico
  • Sociale
  • Psicologico

‚Ä®

Stressor di tipo biologico/ fisico:‚Ä®

 

  • Cambi di stagione
  • Disastri ambientali
  • Fattori alimentari e dietetici
  • Fattori microbici e virali
  • Inquinamento
  • Pioggia
  • Radiazioni
  • Rumori
  • Sbalzi di temperatura e di pressione atmosferica
  • Spostamento rapido attraverso vari fusi orari
  • Sforzi fisici
  • Traumi organici

 


Fattori sociali

I cambiamenti sociali hanno un forte impatto sull’uomo.

Il ritmo e la velocit√† dei cambiamenti a cui urge adattarsi √® sempre maggiore: si pensi ai sempre pi√Ļ frequenti e veloci spostamenti per lavoro, al traffico, alla pubblicit√† che bombarda di prodotti sempre nuovi, alle trasformazioni linguistiche, alle nuove tecnologie.

‚Ä®

Fattori Psicologici

Holmes e Rahe hanno condotto, nella seconda met√† degli anni ’60, un’indagine sistematica su come i grandi cambiamenti nella vita di una persona agiscano come eventi stressors. Intervistarono oltre 5000 persone con disturbi sia organici che emotivi, interessandosi particolarmente ai vari tipi di cambiamento (e quindi di riadattamento) incontrati prima di ammalarsi.

La morte del coniuge √® risultato l’evento pi√Ļ stressante che tali persone si sono ritrovate ad affrontare, seguita dalla separazione dal coniuge, dalla detenzione in carcere, la morte di un parente stretto, il matrimonio, il pensionamento, i problemi sessuali, l’uscita di casa di un figlio, ecc.

 

I problemi quotidiani

Le cause di irritazione, dalle piccole seccature ai grossi inconvenienti, possono accumularsi giorno dopo giorno e dare luogo ad una serie di campanelli d’allarme e malattie.

Le ricerche dimostrano che quanto pi√Ļ le fonti di stress sono numerose e gravi per il soggetto, tanto pi√Ļ aumentano i campanelli d’allarme psicologici e organici, diminuiscono le difese immunitarie ed aumenta la suscettibilit√† a qualsiasi malattia.

 


E’ possibile imparare a gestire lo stress?

In psicologia si definisce lo stress management come l’abilità di imparare a far fronte (coping) in maniera efficace agli stressor esterni, diminuendo di conseguenza il livello di stress al quale siamo sottoposti.

I passi fondamentali per imparare a gestire lo stress sono:

 

1- Riconoscere i sintomi

Cosa proviamo in condizione di stress?

Cosa ci diciamo?

Cosa immaginiamo?

Quali immagini mentali si generano dentro di noi?

 

Ad esempio potrei stressarmi dicendomi

“fai presto che poi devi fare anche questo e questo..”

 

2- Individuare le fonti di stress

Quando sono maggiormente stressato nell’arco della giornata?

In quali ambienti?

Quali persone?

Quali compiti mi stressano maggiormente?

 

E’ utile fermarsi per qualche istante durante la giornata e chiedersi:

“cosa sto provando fisicamente in questo momento?”.

Noterai che lo stress tende ad accumularsi in alcune zone specifiche del tuo corpo.

 

3- Conoscersi meglio

Cosa significa per me ridurre lo stress?

Che significato ha per me lo stress?

Come faccio a rendermi conto di quando gestisco bene lo stress?

 

Spesso le persone tendono a sovrastimare la difficoltà di un compito

“stressandosi” inutilmente.

A te è mai successo?

 

4- Identificare le proprie strategie

Cosa non funziona/non ha funzionato?

 

Osserva come reagisci allo stress..

Cosa utilizzi che invece di aiutarti

aumenta il livello di stress(cibo, alcool, droghe, etc..)?

5- Fare

Quali tecniche conosco per far fronte allo stress?

Cosa potrebbe essermi utile?

Quando posso utilizzarle?

 

Conosci ed applichi qualche tecnica/metodo

per far fronte allo stress? 

‚Ä®

Quali strumenti posso usare per imparare a gestire meglio lo stress?

 

Esistono diverse tecniche per far fronte allo stress:

  • tecniche di respirazione
  • rilassamento progressivo di Jacobson
  • training autogeno
  • tecniche di visualizzazione
  • Yoga e meditazione

 

L’utilizzo di una tecnica specifica deve essere vista come un’abilità che la persona acquisisce, ma che non è la soluzione del problema.

 

Le persone che intendono imparare a gestire meglio lo stress, oltre ad avere strumenti specifici per gestire i momenti critici;

devono essere guidate a re-impostare le proprie modalità

di organizzazione e gestione di se pi√Ļ in generale, rivedere le proprie priorit√† e come cercano di raggiungere i propri obiettivi.

 

Impareranno di conseguenza a trovarsi sempre pi√Ļ spesso in situazioni, ambienti e con persone con le quali possono vivere pi√Ļ serenamente e con meno stress.

 

Cosa fare per liberarsi dallo stress e ritrovare la pace

Da poco pi√Ļ di un anno sto collaborando con l’ospedale Macedonio Melloni di Milano insegnando yoga e meditazione durante un corso di prevenzione dello stress lavoro correlato.
ospedale macedonio melloni yoga

 

Il corso √® rivolto al personale dell’azienda ospedaliera e quindi mi ritrovo ad avere come allievi i medici, gli infermieri ed il personale della struttura; in questo corso settimanale di due ore insegno yoga e meditazione per aiutarli a rilasciare lo stress ed essere pi√Ļ presenti in quello che fanno.

Tutto questo √® nato dal lavoro della ¬†Psichiatra Stefania Doria e della sua equipe; ha iniziato a proporre lo yoga all’interno dell’ospedale per quei pazienti che soffrivano di ansia e depressione; i risultati sono stati molto positivi e la sua ricerca √® stata pubblicata sul Journal of Affective Disorder(Clicca qui per vedere l’abstract)

Visto i benefici del corso la richiesta¬†di persone che vogliono liberarsi dallo stress con lo yoga e la meditazione √® molto aumentata cos√¨, la dottoresse Doria mi ha chiesto se potevo aiutarla tende delle lezioni al personale per una¬†nuova ricerca cos√¨ da verificare se attraverso queste tecniche √® possibile ridurre lo stress lavoro correlato. Per valutare scientificamente i cambiamenti avvenuti vengono fatti¬†dei test all’inizio ed alla fine del corso.

Nelle lezioni faccio sdraiare le persone sul tappetino e iniziamo con il rilassamento in modo da svuotare la mente e prepararsi alla pratica delle posizioni. Successivamente faccio fare delle posture(asana) molto semplici e molto lentamente; in questo modo è possibile lavorare sullo sblocco delle tensioni emotive che si annidano nelle contrazioni corporee.

Al termine dedichiamo qualche minuto alla meditazione in modo da svuotare la mente e alleggerirla dal carico di stress residuo.

Oltre ad essere un’esperienza di insegnamento molto bella, le persone vedono subito un risultato e l’effetto liberatorio che una pratica di profonda distensione fisica e mentale ha su di loro; grazie a questi piccoli risultati alcuni si sentono motivati a continuare con la pratica anche al di fuori dell’ospedale.

Come fare per liberarsi dallo stress? Inizia ascoltando questa registrazione!

 

rilassamento ipnosi strategica

 

Le tecniche di rilassamento, lo yoga e la meditazione possono avere un effetto molto profondo sul rilascio dello stress, ti consiglio se ne hai la possibilità di provare questo tipo di tecniche.

Esistono scuole diverse e devi trovare alcune pi√Ļ dinamiche ed altre meno. Anche per quello che riguarda la meditazione ne esistono molte e ti consiglio di scegliere quella che pi√Ļ si avvicina al tuo modo di sentire.

Per il rilassamento puoi sperimentare subito la nuova registrazione che metto a disposizione cliccando qui sotto per ascoltarla

oppure Scarica l’audio cliccando qui e lascia il tuo commento!

A presto!

Manuel

p.s. aiutami a condividere questa registrazione condividendo la pagina o cliccando su mi piace e google+. Grazie!

p.p.s. puoi ascoltare gli audio di ipnosi per migliorare l’autostima, calmare la mente e migliorare il tuo umore.  Trovi tutto visitando questa pagina clicca qui

 

 

 

 

 

 

 

Perché è necessario uscire dal tunnel della depressione per godersi la vita?

Dopo “Serenamente” l’audio gratuito per calmare la mente e ¬†“Migliora la tua autostima”, voglio condividere con te questo nuovo lavoro dal titolo “Esci dal tunnel”.

Uscire dal tunnel della depressione¬†e godere delle esperienze che la vita ci propone non √® sempre facile ma √®¬†un’abilit√† molto importante da sviluppare per il proprio benessere.

Fortunatamente i media¬†stanno parlando del problema¬†utilizzando dei video come ad esempio “Black dog”(con traduzione in italiano).

Sicuramente informare è importante ma da solo non basta..

Come bisogna fare allora per uscire dal tunnel?

Come fare per uscire dal tunnel della depressione e godersi la vita?

La tristezza secondo Paul Ekman¬†√® una delle 6 emozioni base dell’essere umano √® in se non ha una connotazione negativa ma, quando diventa¬†radicata e predominante rispetto alle altre pu√≤ produrre un abbassamento della qualit√† della vita.

Una buona pratica di meditazione¬†ed una costante¬†attivit√† fisica sono¬†abitudini che aiutano ¬†a disporre¬†di una maggiore energia e presenza mentale(esistono sempre pi√Ļ studi scientifici¬†a riguardo), ma¬†purtroppo quando la tristezza si fa profonda¬† pu√≤ venire a mancare la voglia di movimento e attivit√† introspettive e quindi √® utile affiancare¬†un aiuto di tipo diverso.

In questi casi¬†infatti le persone sono “incastrate” in situazioni di vita(lavoro, relazioni, amicizie, famiglia etc..)¬†che producono uno stato di depressione immobilizzando le proprie risorse interiori.

A volte risulta difficile rendersi conto di come continuare a rimanere¬†in quella situazione¬†sia molto spesso la causa del problema. Ma anche quando vi √® consapevolezza di stare male la paura pu√≤ bloccare qualsiasi decisione ed in questi casi l’Ipnosi Strategica pu√≤ essere di¬†grande aiuto.

Fuori dal tunnel della depressione con l’ipnosi

Le persone che si ritrovano all’interno di un meccanismo per il quale dovrebbero¬†essere felici¬† perch√© hanno un lavoro, una casa, una relazione ma nonostante ci√≤ non lo sono, ¬†sentono una sensazione di profonda insoddisfazione.

In questi casi √® utile aiutarli a prendersi un momento per sviluppare una¬†propria visione interiore che parta da una consapevolezza pi√Ļ profonda di s√© e delle proprie reali esigenze (in questo articolo puoi trovare alcuni strumenti pratici per iniziare a lavorarci).

E’ molto importante fare un lavoro corporeo specifico che, ad esempio attraverso l’uso del respiro, liberi dalle tensione croniche che si sono accumulate nel corpo a seguito del rivivere le stesse sequenze emotive¬†negative per un lungo periodo di tempo.

E’ anche necessario lavorare sull’emozioni distruttive che tengono legati a quella condizione limitata ed infine avere uno stimolo che ci permetta di entrare vivere una condizione emotiva diversa di maggior fiducia ed apertura.

Proprio per questo ho creato questa registrazione gratuita che voglio condividere con te(ti consiglio di ascoltarla con le cuffie).

Puoi ascoltarla in streaming cliccando qui sotto:

 

oppure scarica l’audio cliccando qui e lascia il tuo commento!

Naturalmente questo è solo un piccolo  invito a fare qualcosa per uscire dal tunnel della depressione, se senti di aver bisogno di aiuto specifico il mio consiglio è quello di contattare un professionista preparato che ti possa seguire.

Se hai bisogno di me puoi contattarmi cliccando qui.

A presto!

Manuel Mauri

p.s. aiutami ad aiutare pi√Ļ persone possibili condividendo questa registrazione, la pagina o cliccando su mi piace e google+. Grazie!

p.p.s. se vuoi ascoltare l’audio di ipnosi per calmare la mente clicca qui

p.p.p.s. se vuoi ascoltare l’audio di ipnosi per migliorare l’autostima clicca qui

p.p.p.p.s. su pubmed hanno pubblicato questo studio che mostra come la spiritualità possa essere di aiuto in casi di alcolismo, depressione ed ansia. Tu cosa ne pensi?

0 4850

Settimana scorsa sono stato intervistato da Sfilate.it¬†relativamente ¬†all’ansia e agli attacchi di panico e, a come fare per uscirne.

Ansia e attacchi di panico cosa fare?

Nell’articolo¬†parlo di come in generale le persone che si trovano nella situazione di soffrire di questi disturbi abbiano spesso qualcuno che gli dica cosa fare(calmati, cerca di fartela passare, non dare tutto questo peso alla cosa etc..) e di come questo sia di poco aiuto se non peggio.

panico-ipnosi-strategicaDire cosa fare senza mostrare anche “come fare” pu√≤ addirittura produrre un effetto peggiore nella persona che si trova di fianco qualcuno che, sicuramente mosso da buone intenzioni, non riesce per√≤ nel concreto ad aiutarlo a superare quella situazione di disagio.

Nell’ansia e nel panico ,che √® la forma pi√Ļ estrema di disturbo d’ansia, quello che occorre non √® dire alla persona di calmarsi o di non pensarci perch√® la persona vorrebbe farlo ma semplicemente non ci riesce.

Ricordandogli di fare qualcosa che vorrebbe fare ma che non √® in grado di fare, aumentiamo in lei la percezione di incapacit√† riguardo la gestione della sua situazione e questo nel lungo periodo potrebbe portare anche ad episodi depressivi(“non ci riesco allora lascio perdere tutto”).

 

Come calmare la mente per per superare l’ansia e il panico

Nell’articolo¬†spiego come durante una ricerca che svolgevo presso un ospedale di Milano mi sia reso conto che molti problemi legati ad ansia e panico spesso trovano sollievo quando riusciamo a calmare la mente e ad indirizzarla verso una direzione migliore.

Il presupposto dal quale partivo era questo: se le persone acquisiscono una maggior lucidit√† mentale e calma interiore possono gestire meglio le proprie problematiche ed uscire pi√Ļ facilmente dai propri problemi.

Nel proseguo dell’intervista spiego per√≤ che questo non basta, bisogna anche aiutare la persona che ha raggiunto questo livello di calma e lucidit√† ad allontanarsi da rigidi schemi mentali che portano a vivere l’ansia e avvicinarsi a nuove modalit√† pi√Ļ funzionali di interazione con la sua realt√† emotiva, mentale e relazionale.

Leggi l’intervista cliccando qui¬†

e fammi sapere cosa ne pensi lasciando un commento qui sotto!

A presto!

Dott. Manuel Mauri

 

 

E’ possibile calmare la mente?

 

Finalmente è disponibile SerenaMente, una registrazione di ipnosi per calmare la mente e ritrovare la serenità interiore.

 

Calmare la mente è un’abilità fondamentale per accrescere il nostro livello di benessere e per vivere in maniera equilibrata la giornata. Siamo quotidianamente esposti ad una marea di informazioni e stimoli e può succedere che alla fine della giornata si sia accumulato stress e tensione in eccesso portandoci a perdere la serenità e la pace interiore.

 

Questo pu√≤ avere delle conseguenze sia nel come viviamo quello che ci accade sia come ci relazioniamo con gli altri; quando invece siamo sereni i nostri¬†pensieri, le nostre¬†emozioni¬†e i nostri¬†comportamenti¬†sono diversi e pi√Ļ in linea con chi siamo veramente.

 

Anche se sappiamo che questo è vero non sempre si riesce a calmare la mente e proprio per questo motivo ho deciso di registrare un’induzione ipnotica di base da rendere disponibile per chiunque abbia bisogna di ritrovare la serenità e la calma.

 

Perché usare l’ipnosi per calmare la mente?

 

Nel 2009 stavo svolgendo una ricerca presso un ospedale di Milano, l’argomento della mia ricerca era quello di vedere se fosse possibile lavorare su diverse persone con l’ipnosi e, attraverso delle procedure specifiche per calmare la mente, se queste potessero avere un effetto sui sintomi e sulle problematiche delle diverse persone.

milan-hypnosis-hospital-300x224

Il presupposto dal quale partivo era questo: se le persone acquisiscono una maggior lucidit√† mentale e calma interiore possono gestire meglio le proprie problematiche ed uscire pi√Ļ facilmente dai propri problemi.

 

Così facendo ho sperimentato queste procedure su un campione di persone con problematiche diverse  che si sono rese disponibili a delle sedute di ipnosi.

 

Al termine della mia ricerca ho valutato gli effetti positivi che avevano  le diverse procedure ipnotiche per calmare la mente e gli effetti che avevano sulla capacità delle persone di affrontare i propri problemi(un esempio dei risultati lo trovi in questo articolo).

 

 

Calmare la mente.. SerenaMente!

 

Il motivo per il quale conviene utilizzare l‚Äôipnosi per arrivare a ritrovare la calma √® che in uno stato di coscienza ‚Äúfacilitato‚ÄĚ come quello dell‚Äôipnosi √® molto pi√Ļ semplice apprendere una procedura.

 

Screenshot-04-2456393-to-10:07:13-300x229

Nel momento in cui una persona vive un disagio a poco serve rassicurarlo e dirgli cosa dovrebbe fare; se ad esempio una persona √® ansiosa dirgli di calmarsi potrebbe non avere effetto o nel caso di una persona depressa dirgli ‚Äútirati su‚ÄĚ potrebbe addirittura farlo arrabbiare.

 

L‚Äôipnosi Strategica¬ģ¬†parte dal presupposto che se una persona non riesce in qualcosa (ad esempio calmarsi) √® semplicemente perch√© non sa come si fa, non ha una procedura e delle strategie che gli consentano di ottenere quel risultato.

 

In ipnosi pu√≤ apprenderle in maniera ‚Äúesperienziale‚ÄĚ cio√® vivendole in prima persona e imparando di conseguenza come ricrearle qualora ne avesse nuovamente bisogno.

Clicca play per ascoltare

 

 

Scarica l’audio cliccando qui e lascia il tuo commento!

A presto!

Dott. Manuel Mauri

p.s. aiutami a condividere questa registrazione condividendo la pagina o cliccando su mi piace e google+. Grazie!

p.p.s. se vuoi ascoltare l’audio di ipnosi per migliorare l’autostima clicca qui

Marted√¨ 19 marzo alle 21:45 sar√≤ ospite su¬†Rai Sport 1(canale 57) della trasmissione Serata Cinema”.

insieme a me ci sarà Bruno Pizzul e parleremo di sport e psicologia.

Lo sport come strumento per superare le difficoltà personali

 

1998-My-name-is-Joe-Mi-nombre-es-Joe-fra-012-226x300Durante il programma verr√† trasmesso il film di Ken Loach¬†“My name is Joe” dove il protagonista Joe, disoccupato ed ex-alcolizzato, per tenere lontano dai guai i ragazzi del suo quartiere¬†organizza una squadra di calcio di cui diventa l’allenatore.

Questi ragazzi vivono in un quartiere particolarmente difficile di Glasgow dove  povertà, droga e violenza fanno parte del quotidiano e rendono difficile la loro vita.

 

Attraverso il gioco del calcio Joe riesce a trovare una “chiave” per riunire questi ragazzi indirizzando le loro energie in un qualcosa di positivo, facendogli vedere la possibilit√† di poter uscire dalle difficolt√† personali per vivere un p√≤ meglio la realt√† non facile in cui si trovano.

In che modo lo sport può aiutare le persone ad uscire dalle proprie difficoltà?

Il fatto di essere riuscito a superare i suoi problemi di alcool restituisce a Joe la possibilità di  credere in se stesso.

Attraverso la sua storia, le difficoltà e il fatto di avere superato una grave situazione è un esempio reale che ha la potenzialità di influenzare positivamente le persone che vivono delle difficoltà molto gravi e che potrebbero di conseguenza perdere la fiducia in se stessi.

Il messaggio che offre ha suoi ragazzi √® semplice ma concreto: la vita anche se difficile √® un’opportunit√†, se ti impegni giorno per giorno ¬†a costruire qualcosa di buono e a¬†stare fuori dai problemi ce la puoi fare.

Analizzare la storia di chi ce l’ha fatta a superare una situazione difficile per trovare dei valori in cui credere

 

Messi_-_Levante_UD_vs_FC_Barcelona_-_Carlos_RM-198x300Nel calcio ci sono storie di diversi atleti come ad esempio Lionel Messi che nonostante sia partito da una condizione fisica non favorevole ha trovato nel calcio l’opportunit√† per superare le proprie difficolt√† e realizzarsi come atleta.

Durante la puntata analizzeremo diversi esempi di calciatori che  sono riusciti a trovare nel calcio dei valori importanti che gli hanno permesso di emergere dalle difficoltà ed esprimere il meglio di sé realizzandosi e diventando un esempio anche per gli altri.

Tu cosa ne pensi?

Ciao!

Dottor Mauri

p.s. se sei interessato alla psicologia dello sport ti consiglio il link dell’Associazione Italiana Psicologia dello Sport ¬†http://www.aipsweb.it/classic/

People approach to ‘ regressive hypnosis for different reasons. Who has read the books because of Brian Weiss and is curious to see how it works, because those who live an uncomfortable and looking for a therapy that can help him.

Mara (name invented to protect privacy) has proved regressive hypnosis some time ago out of curiosity. In fact, a friend introduced him to a person (does not specify if it is a psychologist) who tries on her technique. Everything seems to be going well until suddenly Mara begins to feel a strong anguish and bursts into tears and could not stop. The hypnotic procedure is stopped but she continued to cry for another half hour.

regressive hypnosis-Not the explanations are given about what happened and she does not elaborate further. When we meet tells me about this episode and want to understand why it failed to regress.

Regressive hypnosis and past lives

Regress to past lives is the demand that is increasingly turn to the term hypnosis (I know you use hypnosis, you also do regressive hypnosis?). The books and CDs of regressive hypnosis have prompted many people to seek therapists who use this technique to try the experience of regressive hypnosis.

Mara just wants to understand what happened and then we go back to the experience of hypnosis to see what’s blocking.

In these cases it is useful to do regressive hypnosis before you understand what is blocking the person, cause this kind of experience without having overcome the blocks that cause anxiety can lead people to suffer needlessly.

 

Regressive hypnosis and current life

free-from-panicDuring the hypnosis session you will return to the situation of the block and Mara recovers a memory of his childhood that he had removed from consciousness, when the mostly absent father came home drunk and abused her, her mother and her 3 siblings. Just knowing that his father would come unleashed in her a strong anxiety which then became  panicked because  she realized that no one could stop him.

Recover this memory that he had removed from his awareness was liberating effect made herself says, “it’s like having a loose knot in the throat”

In these situations it is important to let the person will bring out those repressed memories  because sometimes resurfaced and a reworked hypnotically discomfort fades or vanishes altogether.

I wish you a beautiful day,

Manuel Mauri

 

0 4145
Lucio and Marta have been dating for about a year and so well together for 2 months they started to live together.
Martha loves the attention that Lucio has for her and make her feel important, Lucio wants very well and feels that this feeling is reciprocated. Ever since they started to live together, however, are the first problems began: without there being a reason to pass suddenly intimate displays of affection in furious quarrels.
Lucio feels misunderstood Marta is sad and confused ..
When jealousy becomes excessive?
+ + + was created as the jealousyThe latest episode of jealousy is triggered during an aperitif between friends. Marta was talking with an old customer of the shop is laughing and joking with him than with other friends present, Lucius suddenly began to stir and fill it with insults and bad words.
She tried to hide the sudden outburst in the eyes of friends, but then once back home he started to cry and get angry so he ends up arguing furiously.
This is not an isolated fact, every time that Martha maintains a confidential relationship or mess with someone Lucio starts to get excited and filled with insults or suddenly and without explanation goes away leaving her alone.

Where does jealousy?

Excessive jealousy +Whenever Marta has relationships with other men more confidence Lucio feels rising within him a strong fear that leads him to behave in a way that he himself disapproves “In those moments do not really know what happens to me, I turn into another. And ‘as if suddenly I felt the rug out from under your feet. then I start to cry I do not even know why .. “
Working in hypnosis with Lucio emerge several episodes of his past unresolved where he is  trusted by someone who loved only to be disappointed  feeling teased by people who believed himself to trust.
Because of these experiences he had removed and that have emerged in the sessions of hypnosis has never been able to have a stable relationship with a woman. Retracing his past every time a connection is made ‚Äč‚Äčmore important than the fear of being taken around and laughed at him as they always did lead away and would not want to insult the people who loved to avoid losing them.
How to solve the excessive jealousy?
Following the initial hypnotic sessions Lucio was able to be calmer and better manage these shots of impulsivity that he had against Marta, he realized that these feelings of fear are not linked to what makes Marta but something in his past unresolved . He decided to get help with therapy because Marta loves and wants to go back to being free to love.
What do you think?
Have a great week!
Dr. Manuel Mauri
Related Articles:

Ciao,

sia l’ansia in generale che le forme che pu√≤ assumere come ad esempio le fobie, sono considerati disturbi basati sulla paura.

Ho paura di far male all’esame ed entro in ansia, ho paura di qualcosa di assolutamente non pericoloso, ad esempio le lucertole, ed inizio ad evitare di uscire di casa quando c’√® il sole sviluppando una fobia per le lucertole(questo delle lucertole √® un caso reale che sto seguendo in questo periodo) .

Cosa fare di fronte alla paura?
Hai notato l’immagine che ho messo all’inizio di questo post?

Rappresenta la rat-race(la corsa del topo) e viene utilizzata come metafora da Robert Kiyosaky, uno scrittore metà giapponese metà americano che parla di investimenti ed imprese.

Cosa centra con l’argomento di cui ti parlando?

Kiyosaky oltre ad essere uno scrittore che √® da pi√Ļ di 4 anni di seguito nella lista dei bestsellers del New York Times √® stato anche un soldato in vietnam e successivamente titolare di diverse aziende.

Nei suoi libri parla sempre del suo approccio alla paura e del fatto che la paura sia qualcosa che tutti noi proviamo e sia sana; la differenza tra una persona ed un altra è nel come vive la paura.

Per Kiyosaky infatti le possibili alternative di fronte alla paura sono solo 2:

  • la tranquillit√†
  • la libert√† dalla “paura della paura”
La rat-race è una metafora della tranquillità;

se davanti alla mie paure cerco di evitare di affrontarle inizialmente star√≤ bene per poi trovarmi per√≤ ingabbiato dentro la paura della paura che in molti casi mi paralizzer√† rinchiudendomi dentro confini sempre pi√Ļ ristretti.

Ad esempio molte persone mi dicono: “Si sto bene adesso che non vado pi√Ļ al supermercato, prima infatti avevo paura di stare male e svernire adesso ci va mio figlio per me e sono pi√Ļ tranquilla“.

La libert√† dalla “paura della paura” parte invece dalla consapevolezza che ho paura e dalla consapevolezza che la cosa pi√Ļ importante non √® fare una brutta figura all’esame ma invece fare qualcosa per essere liberi dalla paura della paura, inidipendentemente dal risultato.

Nei sui libri Kiyosaky parla spesso di come la paura principale delle persone sia quelle di essere giudicata o di fare errori e di come questo sia in contrasto con quello che l’esperienza ci insegna e che a volte dimentichiamo; impariamo sbagliando.

Ciao,
Manuel

 

0 993

Ciao,
è di ieri la notizia, rimbalzata da quotidiano a quotidiano, che fumare marijuana è consentito, ma solo ai rastafariani ortodossi (e praticanti).

Lo ha deciso la Sesta Sezione penale della corte di Cassazione, che attraverso la sentenza numero 28720 ha giudicato lecito l’utilizzo dell’erba per scopi religiosi (e non solo ricreativi) da parte di un quarantaquattrenne di Perugia, che si √® professato seguace della religione di Jah.

la Cassazione, che ha accolto l’istanza dell’imputato specificando che, per i rastafariani, la marijuana √® “un’erba meditativa, come tale, possibile apportatrice dello stato psicofisico inteso alla contemplazione nella preghiera, nel ricordo e nella credenza che l’erba sacra sia cresciuta sulla tomba di re Salomone, chiamato il re saggio, e da esso ne tragga la forza, come si evince dai testi che indicano le caratteristiche di detta religione”.

La questione controversa in campo clinico √® quella sollevata dallo studio pubblicato da Lancet(leggi l’estratto su questo post) secondo cui chi fuma ha una notevole possibilit√† di sviluppare malattie psicotiche come la schizofrenia.

E’ vero che sempre pi√Ļ adolescenti arrivano(specialmente quando vengono ai servizi pubblici) con una carica di forte ansia e paura ai servizi di pronto soccorso, specialmente quando vengono ritrovati in stato confusionale per la strada.

Forse non è così per tutti ma è comunque bene saperlo..

Ciao,
Manuel

RIMANETE CONNESSI