SEGUICI SU

autoipnosi

Ipnosi per liberarsi dall’insonnia e dormire profondamente

 

Dopo aver pubblicato la linea di audio gratuiti di ipnosi ¬†‚ÄúSerenamente‚ÄĚ Calma la Mente, Migliora l‚ÄôAutostima, Liberati dallo Stress,¬†Esci dal Tunnel della Depressione¬†e Liberati dall’Ansia ho deciso di aggiungere a questa¬†collana un nuovo audio gratuito di ipnosi dal titolo:¬†‚ÄúDormi profondamente‚ÄĚ.

Scarica l’audio completo cliccando qui

L’importanza di dormire bene

 

Dormire è una funzione fisiologica di base, che spesso passa inosservata e che solitamente non da problemi.

Dormire bene è fondamentale, perché serve al nostro organismo e alla nostra mente per riorganizzarsi e ricaricarsi.

Per molti dormire √® facile ed √® un esperienza¬† piacevole, per altri per√≤ ¬†dormire non avviene tanto facilmente ed √® pi√Ļ che altro fonte di stress e preoccupazioni.

Devi sapere che il numero di persone che lamentano difficoltà nel dormire è aumentato negli ultimi anni.

Perché abbiamo difficoltà a dormire

 

Ci sono diverse spiegazioni del perché ciò sta accadendo.

Dall’ uso  spropositato dell’energia artificiale, che ha modificato il naturale ritmo giorno e notte, e di conseguenza il ritmo biologico sonno-veglia, all’accettazione di uno stile di vita organizzato principalmente intorno al valore di produttività, invece che al valore di benessere e salute.

Ci sono anche diverse cause che portano ad avere come effetto collaterale la difficoltà ad addormentarsi e  a mantenere il sonno.

Alcune di esse sono temporanee, come per esempio bere troppi caffè  o tè durante la giornata, fare attività fisica intensa prima di andare a letto, mangiare cibi troppo pesanti o l’ansia prima di un evento importante .

Altre invece sono pi√Ļ gravi, come certi problemi fisici o psicologici, ad esempio i Disturbi d‚ÄôAnsia o la Depressione.

I 3 tipi di insonnia

 

Quando le notti insonni si susseguono per un certo periodo di tempo può insorgere un disturbo che in ambito clinico viene chiamato Insonnia.

Esistono diverse forme di Insonnia e generalmente chi ha problemi di sonno si ritrova in almeno una di queste situazioni

La prima riguarda la difficoltà nel prendere sonno. Chi ne fa esperienza prova in mille modi ad addormentarsi, ma ci riesce solo dopo molto tempo e molta fatica. In questo caso parliamo di  Insonnia Precoce.

La seconda  riguarda la difficoltà nel rimanere addormentati. Si verifica quando le persone si addormentano facilmente, ma si risvegliano dopo un paio di ore oppure succede che si risvegliano continuamente durante la notte. In questo caso la difficoltà sta nel riaddormentasi. Questa è chiamata insonnia intermedia.

La terza forma riguarda quelle persone che si svegliano molte ore prima rispetto l’orario previsto. In questo caso parliamo di insonnia tardiva perché influenza la parte finale del nostro sonno.

 

Ne ho parlato in questa intervista a Radio RTL 102.5:

Rimedi per dormire bene e superare l’insonnia

 

I problemi di sonno portano le persone a provare tanti tipi di rimedi,¬†se hai ascoltato l’intervista ad un certo punto uno dei due conduttori dice di aiutarsi con delle medicine per riuscire a dormire.

Alcuni persone preferiscono utilizzare integratori come ad esempio la melatonina.

Sicuramente sono dei rimedi da evitare l’abuso di dall’alcool e l’uso arbitrario di farmaci.

L‚Äôalcool √® un particolare tipo di rimedio che pu√≤ avere un effetto nel brevissimo tempo, ad esempio riducendo la sensazione d‚Äôansia, ma che nel medio e lungo periodo crea pi√Ļ danni di quanti ne risolva.

E’ scientificamente dimostrato che l’alcool danneggia alcuni organi del nostro organismo, tra cui anche il cervello. Inoltre, agendo  su quei circuiti neuronali che sono coinvolti nell’ansia e nella depressione aggrava di molto la situazione.

I rimedi fai da te che prevedono l’uso di farmaci senza un costante controllo medico sono sconsigliati.  Ricordati che l’uso arbitrario di farmaci può causare dei seri problemi sia fisici che psicologici.

 

Consigli per migliorare la qualità del sonno

 

Può esserti utile sapere che gli esperti sono d’accordo su alcuni specifici di consigli  che le persone possono seguire.

Questi comprendono dei comportamenti da evitare e dei comportamenti da adottare.

 

I pi√Ļ comuni comportamenti da evitare sono i seguenti:

  • Evita di fare attivit√† fisica intensa prima di andare a letto.¬†L’attivit√† fisica intensa fatta nelle ore serali influenza il normale ritmo del tuo corpo. I messaggi , che i muscoli mandano al cervello per richiedere maggiori sostanze utili a farli funzionare meglio, possono infatti confondere o disorientare il tuo orologio biologico rendendo difficile il tuo sonno.
  • Evita di stare in ambienti troppo illuminati.
    Il nostro sistema visivo è coinvolto nella regolazione del ritmo sonno veglia. Esistono delle particolari cellule  che compongono la retina dei tuoi occhi chiamate Fotorecettori.  Quando si fa notte e cala la luce i fotorecettori, mandano dei segnali al tuo Orologio Biologico che a sua volta stimola la produzione di melatonina, un ormone associato al sonno. Alterando la stimolazione alla produzione di melatonina influisci anche sul tuo sonno.
  • Evita di fare riposi lunghi durante il giorno.
    In questo modo stai riprogrammando il tuo orologio biologico. Infatti, gli stai comunicando di dormire in orari diversi rispetto a quelli che madre natura ha stabilito.
  • Evita di guardare la TV, leggere o studiare a letto.¬†
    E’ importante non associare il letto e attivit√† attivanti.

I contenuti dei film e le pubblicità servono ad attivare la tua attenzione e i libri richiedono un elevato livello di vigilanza per poter essere compresi. Tutto ciò può interferire con il passaggio veglia-sonno.

  • Evita di bere caff√®, alcool e di fumare

Con queste sostanze introduci delle sostanze che possono danneggiare il normale equilibrio chimico del tuo corpo in maniera diretta o indiretta.

 

I comportamenti da adottare invece sono i seguenti:

 

  • Rispetta il naturale ritmo biologico del tuo corpo.¬†

Alcune ricerche hanno rivelato che esistono due gruppi di persone divisi sulla base degli schemi del sonno che utilizzano.

I primi si sento particolarmente attivi durante le ora serali e la notte, mentre percepiscono un basso rendimento durante la mattina.

Gli altri invece riescono a dare il loro meglio nelle prime ore della giornata mentre nelle ore serali tendono a disattivarsi.

Osservando i tuoi ritmi sarai in grado di stabilire se appartieni alla prima o alla seconda categoria. Saperlo è importante perché ti permette di organizzare il tuo tempo in funzione al tuo ritmo naturale.

  • Vai a letto quando senti di essere stanco;

Molte persone che hanno problemi nel dormire spesso dicono di non sentire la stanchezza e quindi non riescono a dormire. Ricorda che esiste una finestra temporale durante le ore serali in cui il tuo copro ti comunica che ha bisogno di riposare.

Sbadigli, un prurito agli occhi e un senso di distensione muscolare sono i principali segnali che il tuo corpo ti manda.  Ascoltali e fai ciò che ti suggerisce.

 

Ipnosi:un rimedio naturale per dormire profondamente

 

Sviluppare l’abilit√† di rilassarsi e di creare una calma fisica e mentale che naturalmente ti porti ad addormentarti √® un ottimo rimedio naturale che puoi apprendere grazie all’audio gratuito “Dormi Profondamente”.

Grazie all’audio di auto-ipnosi che tra poco ascolterai avrai a disposizione un potente strumento che ti permetterà di poter sviluppare e consolidare un collegamento tra te e le tue risorse inconsce  necessarie a permetterti di godere appieno di un sonno ristoratore.

Grazie a questo audio-programma svilupperai le tue capacità naturali di addormentarti e godere fino in fondo di un sonno ristoratore.  

L’ipnosi non è altro che una condizione naturale che si verifica spontaneamente in diversi momenti della vita quotidiana e che può essere indotta nel pieno rispetto delle esigenze e delle capacità della persona.

L‚Äôipnosi √® anche uno tra gli strumenti psicologici da tempo pi√Ļ studiato in ambito scientifico. E‚Äô uno strumento¬† che permette alle persone di amplificare la loro forza interiore e apprendere nuove abilit√† in maniera semplice.

Grazie all’ipnosi potrai sviluppare rapidamente un profondo senso di  rilassamento e confort  e creare quindi quella condizione naturale che ti permette di scivolare in un piacevole sonno.

Infine, non ascoltare mai le tracce di ipnosi mentre stai guidando o stai svolgendo attività che richiedono la tua attenzione per garantire la sicurezza.

 

Scarica l’audio completo cliccando qui

A presto!

p.s. dopo aver ascoltato la registrazione lascia un commento e aiutami a condividere questa registrazione condividendo la pagina o cliccando su mi piace e google+.

Grazie!

Ipnosi per liberarsi dall’ansia

Dopo aver pubblicato la linea di audio gratuiti di ipnosi ¬†‚ÄúSerenamente” Calma la Mente, Migliora l’Autostima, Liberati dallo Stress ed Esci dal Tunnel della Depressione, ho deciso di aggiungere a questa¬†collana un ¬†nuovo audio dal titolo “Liberati dall’Ansia”.

 

Scarica l’audio completo cliccando qui

 

Questo desiderio nasce dal fatto che sempre pi√Ļ persone vivono¬†momenti di ansia e non sanno come fare per uscirne.

In questo nuovo audio gratuito di ipnosi ti guider√≤ a superare un primo aspetto dell’ansia che possiamo definire come “Rimanere in Superficie”.

Cos’ è l’ansia

L’ansia √® un segnale che ci invita ad un’azione,

quindi di per se non è ne negativo ne positivo.

Il problema nasce quando invece che agire per risolvere un problema mettiamo in atto dei meccanismi che invece che aiutare¬†a¬†liberararci dall’ansia, la mantengono oppure la peggiorano arrivando ad esempio a vivere degli attacchi di panico.

Un esempio pratico √® il meccanismo che viene chiamato¬†“evitamento”.

Devo affrontare una situazione che non mi piace o che temo difficile e quindi evito, rimandando un appuntamento, oppure una decisione. Questo mi pu√≤ calmare all’inizio ma poi con il ripresentarsi della situazione prover√≤ nuovamente ansia.

In questo senso rimaniamo nella “superficie” del problema, non andando a fondo della questione non la¬†risolviamo.

Come liberarsi dall’ansia

Fare quella chiamata che rimandiamo sempre, prendere quella decisione che da tempo ci condiziona, dire quella cosa che¬†temiamo possa ferire l’altro sono esempi di situazioni che possono portare a provare¬†una sensazione di ansia.

Quando questa azione non è possibile perché oggettivamente non siamo nella condizione di farla, oppure perché temiamo le possibili conseguenze delle nostre azioni, possiamo sentire alcuni di questi sintomi:

  • aumento della circolazione;
  • aumento della respirazione e iperventilazione;
  • aumento della tensione muscolare;
  • riduzione dell’attenzione;
  • sensazione di distacco da s√© e dal mondo.

Queste percezioni rendono difficile mantenere la lucidit√† necessaria ad agire e cos√¨ agiamo in preda all’ansia.

Per liberarsi dall’ansia bisogner√† attraversare questa sensazioni imparando a lasciarle defluire per poi essere lucidi nel momento in cui prendimi una decisione.

Come liberarsi dell’ansia¬†con l‚Äôipnosi

Scarica l’audio completo cliccando qui

Esistono della abilit√† specifiche che le persone ansiose devono apprendere per riuscire a vivere in maniera pi√Ļ serena la propria vita come ad esempio:

  • Scomporre in parti i compiti che devono affrontare;
  • Diventare Specifici quando definiscono un problema¬†cos√¨ da delimitarlo e renderlo pi√Ļ semplice da risolvere;
  • Rimanere focalizzati sull’obiettivo invece che sulle emozioni negative che si stanno provando;
  • Pianificare in anticipo una strategia corretta per le possibili emergenze invece che dover vivere in uno stato di continua agitazione.

 

Queste sono delle abilit√† fondamentali per uscire dall’ansia che si possono imparare in ipnosi in modo da cambiare radicalmente¬†il proprio modo di vivere la realt√† ed essere pi√Ļ sereni.

 

In questo primo audio mi sono focalizzato su un meccanismo che √® quello che solitamente, la persona in preda a i sintomi dell’ansia, tende ad¬†¬†utilizzare ovvero reagire senza riflettere.

Agire in preda all’ansia senza prendersi un momento per far defluire l’agitazione ¬†pu√≤ portare a prendere delle decisione che portano non a migliorare ma a peggiorare la situazione stessa.

 

Solitamente le persone ansiose mi dicono cosa devo fare, cosa devo fare??

¬†“Imparare a stare” nel momento presente,¬†fermarsi e lasciare fluire l’ansia per poi essere sufficientemente lucidi e prendere una decisione efficace √© decisamente l’abilit√† fondamentale da imparare.

Ascolta questo audio ed apprendi l’abilit√† di andare oltre alle tue reazioni automatiche, sviluppa un maggiore consapevolezza di te e delle tue abilit√† lasciando che le risposte alle tue domande emergano naturalmente e senza ansia.

Ti auguro un buon ascolto!

Scarica l’audio completo cliccando qui

A presto!

p.s. dopo aver ascoltato la registrazione lascia un commento e aiutami a condividere questa registrazione condividendo la pagina o cliccando su mi piace e google+.

Grazie!

Perché è necessario uscire dal tunnel della depressione per godersi la vita?

Dopo “Serenamente” l’audio gratuito per calmare la mente e ¬†“Migliora la tua autostima”, voglio condividere con te questo nuovo lavoro dal titolo “Esci dal tunnel”.

Uscire dal tunnel della depressione¬†e godere delle esperienze che la vita ci propone non √® sempre facile ma √®¬†un’abilit√† molto importante da sviluppare per il proprio benessere.

Fortunatamente i media¬†stanno parlando del problema¬†utilizzando dei video come ad esempio “Black dog”(con traduzione in italiano).

Sicuramente informare è importante ma da solo non basta..

Come bisogna fare allora per uscire dal tunnel?

Come fare per uscire dal tunnel della depressione e godersi la vita?

La tristezza secondo Paul Ekman¬†√® una delle 6 emozioni base dell’essere umano √® in se non ha una connotazione negativa ma, quando diventa¬†radicata e predominante rispetto alle altre pu√≤ produrre un abbassamento della qualit√† della vita.

Una buona pratica di meditazione¬†ed una costante¬†attivit√† fisica sono¬†abitudini che aiutano ¬†a disporre¬†di una maggiore energia e presenza mentale(esistono sempre pi√Ļ studi scientifici¬†a riguardo), ma¬†purtroppo quando la tristezza si fa profonda¬† pu√≤ venire a mancare la voglia di movimento e attivit√† introspettive e quindi √® utile affiancare¬†un aiuto di tipo diverso.

In questi casi¬†infatti le persone sono “incastrate” in situazioni di vita(lavoro, relazioni, amicizie, famiglia etc..)¬†che producono uno stato di depressione immobilizzando le proprie risorse interiori.

A volte risulta difficile rendersi conto di come continuare a rimanere¬†in quella situazione¬†sia molto spesso la causa del problema. Ma anche quando vi √® consapevolezza di stare male la paura pu√≤ bloccare qualsiasi decisione ed in questi casi l’Ipnosi Strategica pu√≤ essere di¬†grande aiuto.

Fuori dal tunnel della depressione con l’ipnosi

Le persone che si ritrovano all’interno di un meccanismo per il quale dovrebbero¬†essere felici¬† perch√© hanno un lavoro, una casa, una relazione ma nonostante ci√≤ non lo sono, ¬†sentono una sensazione di profonda insoddisfazione.

In questi casi √® utile aiutarli a prendersi un momento per sviluppare una¬†propria visione interiore che parta da una consapevolezza pi√Ļ profonda di s√© e delle proprie reali esigenze (in questo articolo puoi trovare alcuni strumenti pratici per iniziare a lavorarci).

E’ molto importante fare un lavoro corporeo specifico che, ad esempio attraverso l’uso del respiro, liberi dalle tensione croniche che si sono accumulate nel corpo a seguito del rivivere le stesse sequenze emotive¬†negative per un lungo periodo di tempo.

E’ anche necessario lavorare sull’emozioni distruttive che tengono legati a quella condizione limitata ed infine avere uno stimolo che ci permetta di entrare vivere una condizione emotiva diversa di maggior fiducia ed apertura.

Proprio per questo ho creato questa registrazione gratuita che voglio condividere con te(ti consiglio di ascoltarla con le cuffie).

Puoi ascoltarla in streaming cliccando qui sotto:

 

oppure scarica l’audio cliccando qui e lascia il tuo commento!

Naturalmente questo è solo un piccolo  invito a fare qualcosa per uscire dal tunnel della depressione, se senti di aver bisogno di aiuto specifico il mio consiglio è quello di contattare un professionista preparato che ti possa seguire.

Se hai bisogno di me puoi contattarmi cliccando qui.

A presto!

Manuel Mauri

p.s. aiutami ad aiutare pi√Ļ persone possibili condividendo questa registrazione, la pagina o cliccando su mi piace e google+. Grazie!

p.p.s. se vuoi ascoltare l’audio di ipnosi per calmare la mente clicca qui

p.p.p.s. se vuoi ascoltare l’audio di ipnosi per migliorare l’autostima clicca qui

p.p.p.p.s. su pubmed hanno pubblicato questo studio che mostra come la spiritualità possa essere di aiuto in casi di alcolismo, depressione ed ansia. Tu cosa ne pensi?

Paura di guidare l’auto

Anche quest’anno per il mese di agosto hai la possibilità di fare una prima Consulenza Psicologica via Skype di 50 minuti gratis!

¬†In fondo all’articolo troverai un box da compilare per prenotare la tua consulenza gratuita.

 

fobia-auto-ipnosi-strategica-300x200L’anno scorso ho scritto un articolo per descrivere in cosa consista questa iniziativa e ho raccontato la storia di Dario.

Qualche giorno prima di partire per la vacanze Dario ha iniziato ad avere paura di stare male mentre √® alla guida della sua auto arrivando perfino a pensare di rinunciare alla vacanza proprio a causa di questo problema(clicca qui per leggere l’articolo)¬†.

¬†Dopo aver pubblicato quell’articolo sono stato contattato da Marco(nome fittizio per proteggere la privacy) che dopo averlo letto mi ha chiesto aiuto per lo stesso problema: la paura di guidare.

Marco ha sempre guidato senza alcun problema ma da qualche mese, a seguito del licenziamento dal lavoro, ha iniziato ad avere problemi a guidare e nello specifico ha sviluppato la paura di attraversare le gallerie.

Quello di cui ha paura è di rimanere bloccato in galleria a seguito di code o incidenti e di stare male senza poter far nulla per uscire dalla situazione.

Paura di guidare l’auto cosa fare

 

skype-consulenza-on-line-ipnosi-strategicaUna volta capita la struttura del problema di Marco e dopo aver parlato sul come fare per superare questa situazione, decidiamo di sentirci a distanza di qualche giorno via Skype così da potergli insegnare una procedura da utilizzare per superare la paura di stare male in galleria.

Come scrivevo nell’articolo dell’anno scorso in questi casi dove la paura di stare male √® cos√¨ forte da portare una persona ad evitare le situazioni, √® necessario insegnare una procedura che aiuti la persona a sviluppare in ipnosi l’abilit√† di essere maggiormente sereni, allontanando i pensieri negativi e l’agitazione che ne consegue. ¬†

Come nel caso di Dario anche Marco ha ripetuto pi√Ļ volte la procedura che gli ho insegnato ed √® riuscito a superare il problema. Al termine delle vacanze mi ha scritto per tenermi informato riguardo i suoi progressi e per chiedermi di vederci di persona per parlare di altre situazioni in cui voleva migliorare.

Paura di guidare l’auto come superarla

 

serenamente-ipnosi-strategica-Manuel-Mauri-1024x648-300x189La paura di viaggiare sia in auto che in aereo √® molto diffusa, nel corso dell’ultimo anno ho visto diverse forme in cui questa si pu√≤ manifestare.

In alcuni casi come quello di Marco e Dario la consulenza psicologica via Skype aiuta chi ad esempio non riesce a muoversi e cerca un aiuto per superare questa situazione invalidante.

Qualche mese fa ho messo anche a disposizione gratuitamente una registrazione base di ipnosi per aiutare a calmare la mente e ritrovare la serenit√†( se non l’hai ancora scaricata clicca qui) .

Spero con queste due risorse possano esserti di aiuto  per viaggiare libero dalla paura e goderti serenamente le vacanze.

A presto!

Dott. Manuel Mauri

COMPILA IL FORM DI RICHIESTA PER ACCEDERE ALLA TUA CONSULENZA GRATUITA!

 

Il Tuo Nome (Richiesto)

La Tua Email (Richiesta)

Giorno Desiderato

Orario

Richiedo una Consulenza Gratuita via Skype

Il Tuo Messaggio


Dichiaro di essere maggiorenne e autorizzo il trattamento dei miei dati personali.

Riservatezza trattamento dati ai sensi della Legge 675/96.
Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati e saranno utilizzati esclusivamento dallo Psicologo consulente unicamente per lo svolgimento della attività professionale connessa alla richiesta dell'utente e che in nessun caso saranno diffusi o resi noti a terzi.
Le richieste di consulenza considerate non pertinenti a quanto offre il sito non saranno prese in considerazione, inoltre in presenza di richieste ritenute non adeguate allo svolgimento tramite le modalità previste nel sito, sarà suggerito rivolgersi a professionisti del settore per un sostegno psicologico non virtuale.
Le informazioni personali di chi accede a questo servizio sono considerate confidenziali e saranno tutelate a norma di legge, secondo quanto stabilito dal Codice Deontologico degli Psicologi Italiani e secondo quanto scritto dallo stesso Ordine nelle Linee Guida per le prestazioni psicologiche via Internet e a distanza.
Ribadiamo che i minori non sono autorizzati ad accedere a questo servizio di consulenza psicologica online.
Le email o le prenotazioni inviate dall'utente, una volta esaurita la procedura di consulenza, saranno automaticamente distrutte.
Pertanto, ai sensi degli articoli 9-10-11-12-13-e 14 della Legge citata si autorizza www.ipnosistrategica.it a raccogliere, registrare ed utilizzare i dati.

 

 

Marted√¨ 21 maggio sar√≤ nuovamente ospite della trasmissione¬†‚ÄúSerata Cinema‚Ä̬†in onda¬†alle 21:30 circa¬†su¬†Rai Sport 1¬†canale 57(guarda la trasmissione in diretta¬†cliccando qui).

Questa volta il tema trattato riguarder√† l’importanza del maestro/allenatore.

L’importanza della figura dell’allenatore

kung-fu-dunk-ipnosi-strategica-210x300Come nelle scorse puntate anche questa volta utilizzeremo un film per introdurre il tema che verr√† trattato durante la trasmissione e questa volta il film sar√† “Kung fu Dunk(conosciuto anche come Shaolin Basket)”.

Il protagonista del film è un ragazzo orfano cresciuto dai monaci in un tempio Shaolin che, alla ricerca dei propri genitori, verrà scoperto da un talent scout per le sue abilità nel gioco del basket.

Al di la della trama del film la discussione verter√† sull’importanza che ha il maestro nelle discipline sportive specialmente nella cultura orientale e come questo abbia un’enorme influenza sulla vita di chi si avvicina ad un disciplina sportiva.

Nel film il maestro/allenatore del protagonista è un senza tetto che si improvviserà suo manager  alla quale lui si legherà come se fosse una figura paterna.

Per molti sportivi specialmente per chi viene da situazioni di vita difficili l’allenatore diventa spesso una figura di riferimento non solo nello sport ma anche nella vita un p√≤ come abbiamo visto nella puntata sul film¬†“My Name is Joe”¬†commentata insieme a Bruno Pizzul.

Allenatore e maestro

 

india-ipnosi-strategica2-300x225Il film ha dato lo spunto per parlare della figura del “maestro” nelle discipline orientali e l’importanza che questi ha per la formazione non solo sportiva(nel caso delle arti marziali) ma anche di quella psicologica dell’allievo.

Esiste infatti un legame molto forte che si viene a creare tra allievo e maestro che trascende la semplice trasmissione di nozioni e che porta a condividere valori, regole e visione della vita.

In particolare parler√≤ di un’esperienza che ho vissuto l’anno scorso in India, stando a contatto con dei monaci che hanno creato una scuola per bambini presi dalla strada, dove oltre alle materie scolastiche viene insegnato yoga e meditazione.

Guarda la puntata e fammi sapere cosa ne pensi!

A presto!

p.s. Grazie a tutti quelli che hanno scaricato la registrazione di ipnosi Serenamente e che hanno lasciato il loro feedback sul blog.

Se non l’hai ancora fatto scarica la registrazione cliccando qui

 

 

E’ possibile calmare la mente?

 

Finalmente è disponibile SerenaMente, una registrazione di ipnosi per calmare la mente e ritrovare la serenità interiore.

 

Calmare la mente è un’abilità fondamentale per accrescere il nostro livello di benessere e per vivere in maniera equilibrata la giornata. Siamo quotidianamente esposti ad una marea di informazioni e stimoli e può succedere che alla fine della giornata si sia accumulato stress e tensione in eccesso portandoci a perdere la serenità e la pace interiore.

 

Questo pu√≤ avere delle conseguenze sia nel come viviamo quello che ci accade sia come ci relazioniamo con gli altri; quando invece siamo sereni i nostri¬†pensieri, le nostre¬†emozioni¬†e i nostri¬†comportamenti¬†sono diversi e pi√Ļ in linea con chi siamo veramente.

 

Anche se sappiamo che questo è vero non sempre si riesce a calmare la mente e proprio per questo motivo ho deciso di registrare un’induzione ipnotica di base da rendere disponibile per chiunque abbia bisogna di ritrovare la serenità e la calma.

 

Perché usare l’ipnosi per calmare la mente?

 

Nel 2009 stavo svolgendo una ricerca presso un ospedale di Milano, l’argomento della mia ricerca era quello di vedere se fosse possibile lavorare su diverse persone con l’ipnosi e, attraverso delle procedure specifiche per calmare la mente, se queste potessero avere un effetto sui sintomi e sulle problematiche delle diverse persone.

milan-hypnosis-hospital-300x224

Il presupposto dal quale partivo era questo: se le persone acquisiscono una maggior lucidit√† mentale e calma interiore possono gestire meglio le proprie problematiche ed uscire pi√Ļ facilmente dai propri problemi.

 

Così facendo ho sperimentato queste procedure su un campione di persone con problematiche diverse  che si sono rese disponibili a delle sedute di ipnosi.

 

Al termine della mia ricerca ho valutato gli effetti positivi che avevano  le diverse procedure ipnotiche per calmare la mente e gli effetti che avevano sulla capacità delle persone di affrontare i propri problemi(un esempio dei risultati lo trovi in questo articolo).

 

 

Calmare la mente.. SerenaMente!

 

Il motivo per il quale conviene utilizzare l‚Äôipnosi per arrivare a ritrovare la calma √® che in uno stato di coscienza ‚Äúfacilitato‚ÄĚ come quello dell‚Äôipnosi √® molto pi√Ļ semplice apprendere una procedura.

 

Screenshot-04-2456393-to-10:07:13-300x229

Nel momento in cui una persona vive un disagio a poco serve rassicurarlo e dirgli cosa dovrebbe fare; se ad esempio una persona √® ansiosa dirgli di calmarsi potrebbe non avere effetto o nel caso di una persona depressa dirgli ‚Äútirati su‚ÄĚ potrebbe addirittura farlo arrabbiare.

 

L‚Äôipnosi Strategica¬ģ¬†parte dal presupposto che se una persona non riesce in qualcosa (ad esempio calmarsi) √® semplicemente perch√© non sa come si fa, non ha una procedura e delle strategie che gli consentano di ottenere quel risultato.

 

In ipnosi pu√≤ apprenderle in maniera ‚Äúesperienziale‚ÄĚ cio√® vivendole in prima persona e imparando di conseguenza come ricrearle qualora ne avesse nuovamente bisogno.

Clicca play per ascoltare

 

 

Scarica l’audio cliccando qui e lascia il tuo commento!

A presto!

Dott. Manuel Mauri

p.s. aiutami a condividere questa registrazione condividendo la pagina o cliccando su mi piace e google+. Grazie!

p.p.s. se vuoi ascoltare l’audio di ipnosi per migliorare l’autostima clicca qui

E’ davvero possibile guarire dalla miopia senza occhiali, lenti a contatto e chirurgia?

occhio-miope-con-immagine1-300x169Molti anni fa in libreria ho trovato questo libro “Come sono guarito dalla miopia” di david De Angelis e l’ho acquistato incuriosito dal titolo.

All’interno di questo testo l’autore descrive passo dopo passo come √® riuscito a guarire dalla miopia attraverso gli esercizi del suo metodo: ¬†Power Vision System.

La miopia √® causata principalmente dallo stress da iperaccomodazione/vicinanza, un meccanismo di adattamento per il quale l’occhio si abitua alle brevi distanze perdendo acutezza da lontano.

Nello stadio iniziale basterebbe del riposo per ristabilire la vista normale, ma insistendo con i lavori ravvicinati e senza un minimo di educazione visiva, ci si trova costretti ad indossare i primi occhiali. Qui comincia un ulteriore stress da iper-accomodazione e una graduale perdita di forza, flessibilit√† e coordinazione dovuta alla gabbia/montatura, condizionando l’occhio ad impigrirsi sempre pi√Ļ.

E’ molto interessante vedere come De Angelis dimostri scientificamente come le persone siano costrette ad aumentare sempre di pi√Ļ la gradazione delle lenti che utilizza se non si interviene sugli stimoli di iperaccomodazione e sul recupero di flessibilit√†, forza e coordinazione degli occhi, e come invece l’allenamento con il Power Vision System porti gradualmente a liberarsene.

All’interno del libro, oltre a tutte le descrizioni, ai riferimenti scientifici sul quale si basa il suo metodo del “defocus retinico”, i vari esercizi di stretching oculare e il movimento CRB, David include anche delle vere e proprie “schede di allenamento” per recuperare la piena funzionalit√† della visione suddivise in 3 livelli di intensit√†/difficolt√†.

Quali sono i princìpi per guarire dalla miopia?

Nel suo testo David de Angelis spiega i principi che stanno dietro al funzionamento del suo metodo ed illustra tutti gli esercizi: (stretching oculare con diversi tipi di rotazioni e posizioni, movimento CRB-Contrazione, Rilassamento, Battito).

Inoltre su Facebook ha creato un gruppo(Rieducazione Visiva) dove chi ha letto il libro può chiedere consigli direttamente a lui o ad Arianna Piva che segue molto attivamente il gruppo, dando indicazioni e chiarimenti per chi è alle prime armi con il metodo.

Arianna ha messo a disposizione anche dei video su youtube per mostrare come fare gli esercizi.

Eccoti un esempio:

 Rieducazione visiva, il caso di Arianna

 

Arianna-Piva1L’anno scorso ho avuto la fortuna di conoscere sia David de Angelis che Arianna ad un workshop sulla Rieducazione Visiva che si √® tenuto a Bologna.

Mi ha molto colpito la storia di Arianna che era arrivata a soffrire di una miopia progressiva fino a raggiungere un preoccupante -11, e a cui era stata diagnosticata una degenerazione della retina anch’essa progressiva con possibile distacco(=cecit√†).

Visto che nessun dottore le dava speranze, si è messa alla ricerca di una soluzione e ha trovato il libro di David e il metodo Bates; ha così iniziato a praticare, migliorando la sua miopia fino ad arrivare a vedere bene con gradazioni che vanno da -3,50 a -6,50.

Il suo è uno dei molti casi di persone che allenandosi sta guarendo dalla miopia e parlando, oltre che la sua storia, mi ha molto colpito quello che in questi anni è riuscita a scoprire riguardo la psicologia di chi soffre di miopia.

Rieducazione visiva, meditazione ed ipnosi

Ci sono alcuni schemi mentali, comportamentali e convinzioni che accomunano chi soffre di miopia e che rendono difficile non solo guarire ma anche vivere bene la propria vita.

Alcuni infatti si avvicinano alla Rieducazione Visiva ed hanno difficolt√† a vedere subito dei miglioramenti e cos√¨ si scoraggiano abbandonando l’allenamento per poi tornare a peggiorare. Se ci pensi √® un p√≤ quello che accade anche a chi inizia un’attivit√† fisica con molto entusiasmo e motivazione per poi perdere la motivazione dopo poco ed abbandonare la disciplina sportiva.

 

mental-training-visivoPer questo √® importante unire alla rieducazione visiva e all’allenamento fisico che aiuti l’occhio a superare il difetto di rifrazione, delle tecniche ed un allenamento mentale che supporti quello fisico migliorando la performance e facilitando il raggiungimento dei risultati.

Grazie alle indicazioni di Arianna che mi segue dal giugno dell’anno scorso e grazie all’applicazione del Power Vision System e di alcune tecniche di meditazione e ipnosi la mia miopia ¬†√® scesa da-4,25 a attualmente¬†-1,75 facendo poco esercizio ma utilizzando sempre le “lenti positive” quando scrivo al pc.

Avere avuto dei risultati così rapidi con poco esercizio fisico anche Arianna si è stupita e mi ha chiesto condividere i metodi e le tecniche affiancandola nel primo Workshop sulla rieducazione visiva che terrà a Milano il 7 Aprile.

La giornata sarà pratica e le persone potranno vedere in pratica come utilizzare al meglio la rieducazione visiva per migliorare la propria vista facendo gli esercizi e potranno inoltre chiedere ad Arianna consigli ed indicazioni sul proprio caso specifico.

A presto!

Manuel Mauri

 

 

Ciao,

Come sai da un pò di tempo sono impegnato per una ricerca presso un famoso ospedale di Milano.

In questa struttura utilizzo l’ipnosi per aiutare le persone che soffrono di ansia, attacchi panico, depressione e fobie attraverso una serie di sedute dove utilizzo l’ipnosi.

L’obiettivo √® dimostrare come attraverso l’ipnosi sia possibile liberarle dal problema e conseguentemente migliorarne anche l’autostima.

Fare questo in una struttura pubblica, sotto la supervisione di altri terapeuti, potrebbe valorizzare ulteriormente i risultati che si possono ottenere con l’ipnosi.

In pi√Ļ le persone possono accedere a questi trattamenti pagando solo il ticket(un bel risparmio;-)¬†

Nonostante questo mio intervento con l’ipnosi non abbia come obiettivo il dimagrimento, in due casi che sto seguendo √® successo qualcosa di inaspettato..

1. Una ragazza molto giovane che chiameremo Daria(nome finto per proteggerne la privacy)arriva in ospedale perchè soffre di attacchi di panico.

Esce da casa solo per lavorare e fare la spesa(entrambi i posti sono attaccati a casa sua) da quando circa 3 mesi prima in un negozio si è sentita male, ha iniziato a sudare, tremare e sentirsi mancare il fiato, e lì ha avuto la netta sensazione di poter perdere il controllo e svenire.

E’ ben curata nell’aspetto, anche se √® sovrappesso di qualche chilo.

Durante il trattamento ipnotico risponde bene e rapidamente, tanto che arriva circa un mese fa in seduta dicendomi:”sai, √® successa una cosa strana dopo la seduta di mercoled√¨ scorso?


Uscita da qui dovevo tornare a casa da mia madre a prendere il mio cagnolino, però sulla strada del ritorno ho
sentito qualcosa allo stomaco¬†avevo voglia di qualcos’altro..

Così invece che andare a casa sono andata in un negozio e mi sono comprata 3 completini intimi e una maglietta. Mi sentivo normale, tranquilla e rilassata..

Poi arrivata a casa mi sono resa conto che ero andata in un negozio!!! Io che avevo gli attacchi panico solo al pensiero di farlo. E l’ho fatto senza alcuna paura!” .

E ci siamo messi a ridere insieme..

 

Cosa c’entra il dimagimento? Cosa c’entrano l’ipnosi e l’autoipnosi per dimagrire?

La cosa curiosa è questa..

Le sedute stanno continuando anche se il panico non c’√® pi√Ļ e ci stiamo focalizzando su altri aspetti della sua vita, Daria sta uscendo con le sue amiche come non faceva da qualche mese e la sua vita sta tornando alla normalit√†..

Parlando con la mia responsabile all’interno dell’ospedale, del pi√Ļ e del meno, vediamo Daria arrivare all’ appuntamento dalla finestra dello studio, la mia responsabile vede Daria e mi dice:”Ma Manuel quella non √® Daria? Ma sta dimagrendo, ed √® decisamente pi√Ļ carina”.

In effetti dopo lo sblocco dal panico, qualcosa √® succeso, le sto insegnando delle tecniche di autoipnosi da applicare a casa tra una seduta e l’altra e cosa curiosa sta dimagrendo senza fare diete o rinuncie..

Siccome in tanti me lo chiedono, appena riesco metter√≤ un’esercizio di autoipnosi in versione mp3 su questo blog..


Se hai bisogno di aiuto puoi contattarci cliccando qui
Ciao
Dottor Mauri 
n.b.¬†Come si pu√≤ verificare a questo indirizzo http://ipnosi-strategica.blogspot.it/2009/04/autoipnosi-e-dimagrimento-dimagrire-con.html l’articolo √® stato scritto nell’ aprile del 2009 quando svolgevo la pratica di tirocinio post laurea presso una struttura convenzionata. Attualmente ricevo privatamente presso il Centro Ipnosi Strategica di Milano.

 

Also this year for the month of August is your chance to make a first  Psychological Consultancy via Skype 50 minutes free !

Last year many have responded to this initiative because those who simply wanted the information and who because he had urgent need of help ..

fear-of-travel-300x107Dario (fictitious name to protect your privacy) contacts me because from them a few days before he had to leave for the holidays.  problem is this: even though he feels like he started from a few days to feel afraid to be able to get sick during the trip , a thought that troubled him little initially but gradually became more and more agitated and try bringing this severe anxiety.

During counseling online via the Skype ask you a series of questions that I need to understand how it is structured his problem, what he is doing to overcome it and what happens when it comes into anxiety (this is important because anxiety disorders are all the same). Feeling understood  Dario says he feels more comfortable and this is an important thing because those who suffer from an anxiety disorder will often give you the feeling of not feeling understood by those close to him.

Since the date of his departure is near and that he has difficulty to move in the car we decide to resend via Skype every few days so that they can teach a hypnotic technique to develop the ability to be clear and therefore have the peace required to travel.

Normally people associate with the problem not being able to be relaxed then logically try to practice without success relaxation techniques. In most cases, the ‘anxiety in fact should not be treated with relaxation techniques that are effective for reducing stress; in the case of anxiety with hypnosis is important to develop the ability to be calm thus removing the negative thoughts and the agitation which ensues.¬†

hypnosis-and-sereitàDarius went to the sea and took on his mobile recording the track mp3 hypnosis we have done during this second meeting, and on his return to contact me to tell me that you are listening to the recording almost every night. He did it to feel more secure although he confesses that at times there would have been no need.

I wish you a beautiful day,

Manuel Mauri

FILL IN THE FORM OF REQUEST FOR ACCESS TO YOUR FREE CONSULTATION!

Il Tuo Nome (Richiesto)

La Tua Email (Richiesta)

Giorno Desiderato

Orario

Richiedo una Consulenza Gratuita via Skype

Il Tuo Messaggio


Dichiaro di essere maggiorenne e autorizzo il trattamento dei miei dati personali.

Riservatezza trattamento dati ai sensi della Legge 675/96.
Si informa che i dati forniti saranno tenuti rigorosamente riservati e saranno utilizzati esclusivamento dallo Psicologo consulente unicamente per lo svolgimento della attività professionale connessa alla richiesta dell'utente e che in nessun caso saranno diffusi o resi noti a terzi.
Le richieste di consulenza considerate non pertinenti a quanto offre il sito non saranno prese in considerazione, inoltre in presenza di richieste ritenute non adeguate allo svolgimento tramite le modalità previste nel sito, sarà suggerito rivolgersi a professionisti del settore per un sostegno psicologico non virtuale.
Le informazioni personali di chi accede a questo servizio sono considerate confidenziali e saranno tutelate a norma di legge, secondo quanto stabilito dal Codice Deontologico degli Psicologi Italiani e secondo quanto scritto dallo stesso Ordine nelle Linee Guida per le prestazioni psicologiche via Internet e a distanza.
Ribadiamo che i minori non sono autorizzati ad accedere a questo servizio di consulenza psicologica online.
Le email o le prenotazioni inviate dall'utente, una volta esaurita la procedura di consulenza, saranno automaticamente distrutte.
Pertanto, ai sensi degli articoli 9-10-11-12-13-e 14 della Legge citata si autorizza www.ipnosistrategica.it a raccogliere, registrare ed utilizzare i dati.

 

 

Ciao,

Cosa c’entrano l’ipnosi e l’autoipnosi con Carl Jung?

Forse conosci il nome di Jung in quanto fondatore della psicologia analitica ma forse non sai che Jung √® stato un grande ipnotista e precursore dell’auto-ipnosi.

“Nel 1905 conseguii la docenza in psichiatria e lo stesso anno fui nominato primario della cinica psichiatrica dell’ Universit√† di Zurigo..durante i primi semestri le mie lezioni concernevano principalmente l’ipnosi..” (C.G. Jung “Ricordi, sogni, riflessioni ed.Bur 1992)

In molti sanno che Jung era considerato il “delfino” di Freud o se vogliamo quello che sarebbe diventato il successsore di Freud nel movimento psicanalitico tanto che Freud stesso gli chiese di recarsi in America con lui e tenere una serie di conferenze alla Clark University.

jung e freudNel viaggio in nave i due iniziarono a conoscersi meglio e ad analizzare i rispettivi sogni e mentre Freud chiedeva a Jung di aprirsi e lasciarglieli analizzare lui non era però così propenso a lasciare che Jung analizzasse i suoi..

E questo a Jung forse non andava tanto gi√Ļ..

Da l√¨ le prime divergenze che portarono poi alla separazione.. Qualcosa che in pochissimi sanno √® che Jung ha iniziato il suo percorso grazie all’incontro con una medium.. sua cugina Helene Preiswerk.

heleneHelene invitava Jung a partecipare alle sue “sedute spiritiche” dove manifestava quelli che oggi sappiamo essere fenomeni spontanei che avvengono nella trance ipnotica. Per quei tempi non era chiaro cosa accadesse in ipnosi e cos√¨ la trance ipnotica e le sedute di ipnosi regressiva venivano attribuiti poteri mistici, la trance sonnambulica¬†e le altre manifestazioni associate attiravano curiosi che attribuivano le capacit√† di Helene a poteri sovrannaturali.

Arriva l’autoipnosi..

freudFreud abbandon√≤ presto l’ipnosi perch√® per sua stessa ammissione non ne era capace di usarla, una tecnica “capricciosa”come lui stesso dice chiaramente nella seconda delle cinque conferenze sulla psicanalisi alla Clark University¬†di Worchester, Massachusetts nel settembre del 1909:

"quando feci l'esperienza che nonostante tutti i miei sforzi non mi riusciva di trasferire lo stato ipnotico a pi√Ļ di una piccolissima parte dei miei malati,¬†
decisi di rinunciare all'ipnosi.."

Jung invece vi dedicò 6 anni della sua vita dal 1913 al 1919.

Si chiuse in casa iniziando a praticare degli “esercizi” che avevano lo scopo di provocare l’emergere di immagini dall’inconscio e creare in lui un’ “attivazione emotiva” che gli permettesse di entrare in contatto con quelle parti di s√© rimaste in ombra e recuperare cos√¨ abilit√† e risorse inconsce.

Jung lavorava per provocare l’emergere delle immagini inconsce e nel suscitare la loro irruzione nella coscienza attraverso due tecniche principali:

  1. il contenuto dei suoi sogni;
  2. il racconto di storie creative.

Jung descrive questo percorso che adesso sappiamo essere in realt√† un percorso di auto-ipnosi come un viaggio all’interno del suo inconscio, un percorso che lo port√≤ dall’avere un carattere estremamente introverso allo sviluppare un’estrema estroversione con un conseguente “senso di sollievo e libert√†“.

Jung era anche uno studioso di filosofia orientale, praticava la meditazione ed era uno studioso del Tao te Ching.

Per chiudere questo post mi piacerebbe condividere con te tre frasi tratte da questo libro che lui conosceva così bene.

"Colui che conosce gli altri è sapiente;  
Colui che conosce se stesso è illuminato.
Colui che vince un altro è potente; colui che vince se stesso è forte.
Colui che agisce con forza ha risolutezza;  
colui che sa soddisfarsi è ricco."

Ciao,

Dottor Mauri

RIMANETE CONNESSI