SEGUICI SU

pnl

10 8204

 

Prendendo spunto dalla notizia che un’importante squadra di calcio utilizza l’ipnosi per migliorare le prestazioni agonistiche dei suoi atleti,  i conduttori di Password (un programma di RTL 102.5), mi hanno chiesto cos’è l’ipnosi e come può essere utilizzata.

Ipnosi e doping sportivo

E’ sempre piĂą diffuso l’utilizzo dell’ipnosi in psicologia dello sport ( se vuoi approfondire l’argomento leggi questo ).

L’esperto in psicologia dello sport (non esiste attualmente in Italia il titolo di Psicologo dello Sport) delinea quello che viene chiamato “profilo della prestazione ottimale” e segue l’atleta nell’espressione della performance aiutandolo a migliorare i risultati.

atletico-madrid-ipnosi

 

La domanda del conduttore “l’ipnosi nello sport è doping?” non è del tutto fuori luogo, se ascolti l’intervista puoi sentire cosa ne penso.

Credo che nel momento in cui si lavora con una persona per aiutarlo a migliorare la performance, sia necessario non perdere mai di vista il fatto che si sta lavorando per la persona e solo secondariamente per il risultato. 

Cos’è l’ipnosi?

Mi viene anche chiesto se l’ipnosi è magia.. No.

 L’ipnosi è una procedura attraverso la quale aiutare la persona a  modificare le proprie percezioni, i pensieri ed i comportamenti.

Le applicazioni di cui abbiamo parlato nell’intervista sono stati ad esempio nella terapia del dolore e nell’insonnia.

Spero che tu possa trovare delle informazioni utili, se vuoi lasciami un feedback.

A presto!

 

Ciao,

Qual’è la differenza tra ipnosi e autoipnosi?

E’ possibile imparare l’autoipnosi per smettere di fumare o per dimagrire?

Puoi insegnarmi ad auto-ipnotizzarmiper combattere l’insonnia?

Questo è quello che le persone mi chiedono sapendo che utilizzo strategie ipnotiche brevi nella consulenza psicologica.

Da qualche mese sto facendo una ricerca presso un famoso ospedale di Milano dove, con una serie di sedute a cadenza settimanale, utilizzo l’ipnosi per aiutare le persone a migliorare la propria autostima.

Capita durante le sedute che alcune persone mi chiedano se esistono dei modi per utilizzare l’ipnosi in modo autonomo, senza bisogno di dover venire in ospedale o in studio e, se è possibile insegnarglielo.

In altre parole quello mi chiedono è di imparare ad auto-ipnotizzarsi per cambiare i pensieri e i comportamenti che ritengono dannosi o dai quali si vogliono liberare.

A mio parere questo non solo è positivo ma significa sopratutto prendere la responsabilità della propria salute ed essere liberi di imparare a utilizzare la propria mente per migliorare se stessi.

Di fatti come avrò modo di approfondire nei post che seguiranno vorrei condividere con te le basi dell’auto-ipnosi ed in particolare dell’Autoipnosi Ericksoniana.
Credo che conoscere queste tecniche e la loro storia possa aiutarti ad essere maggiormente consapevole delle tue risorse e di come sfruttarle al meglio per aumentare il tuo benessere.

Segui da ora i miei prossimi post in modo da non perderti nulla..
Ciao
Manuel

2 3318

Hello,

continue the second part devoted to the discovery of techniques of Neuro Linguistic Programming (or NLP) to be applied immediately to their welfare.

Perhaps, it is better to tell you that psychology is not just the disease but more and more often people who require advice they just need practical tools to improve and enhance their well-being.

Yesterday we spoke of ‘ extraction of the values ​​of Dilts, which defines them as a kind of compass that guides us in the world deciden do for us what are the important things to deal with because they are of particular importance in our personal scale of values
The purpose of the exercise was to learn to recognize and observe what happens when we become more aware of the values ​​are important to us, and we choose to invest more energy in pursuing their satisfaction.

Why not just co noscere their values?

The values ​​express what a person has learned to consider important in life.

For example, a person might say the most important things for me are:

  • Freedom
  • Health
  • Love
  • The tranquility

This i Indicates current the emotional states that the person wishes to experience well-being in order to prove his life, but in practice this does not tell us what happens or should happen because as the person feels to be healthy or free .
What are the rules

The rules are the source of pleasure and pain that we feel as we muoviam or towards the satisfaction of our values, in other words, are the standards or ” criteria “(R.Dilts, 1987) that we have built into us to feel or less in the emotion that we want to try.
For example, a person may have as a value the peace and quiet when they feel can take a few minutes for the phone and pursue their own children.
Co me the rules work?
The rules have a structure shown schematically in this way:
The part if it contains all our personal rules to access such emotion tranquility:
Ex:

IF I € 200,000 in the bank -> THEN are quiet

Or:

IF my wife loves me -> THEN is willing to follow me in another city

These are examples of such rules may be in values ​​such as love and peace , but each of us has learned to build within themselves different rules sometimes sometimes taking them from their social and family context.
Because the rules are important?

A speech seemingly simplistic as this is an incentive to understand what is important to us and perhaps to make us aware of such internal rules have to stay healthy.

Most of the people you create rules that often make you feel bad rather than good.
Continue the third part tomorrow!

Hello,
Manuel

Ciao,
ti sei mai chiesto sei sei consapevole delle regole e dei valori importanti per il tuo benessere?

robert diltsRobert Dilts, una delle menti che ha costruito l’approccio chiamato Programmazione Neuro Linguistica(pnl), utilizza un sistema molto semplice da usare per comprendere le pèroprie regole e valori.

A cosa serve?

I nostri valori, per Dilts, sono delle bussole che ci orientano nel mondo.Se ad esempio un tuo valore è la libertà è probabile che tutta una serie di scelte per te importanti ed azioni che ne conseguono, abbiamo come finalità soddisfare questo valore.
Secondo R.Dilts i valori sono le porte di accesso a quegli stati emotivi che vogliamo provare.

Perché i valori sono importanti?

 

steve andreasS.Andreas, uno psicoterapeuta della Gestalt famoso per il suo lavoro con le tecniche della PNL(Programmazione Neuro Linguistica), ha definito l’autostima come”la capacità di agire in conformità con i propri valori”.

 

Molto spesso infatti quando le persone non hanno chiari quali siano i propri valori, sperimentano la sensazione di frustrazione e delusione di occupare la maggior parte del proprio tempo in attività che davvero non sono importanti per loro, un po’ come essere in viaggio ma senza sapere se ci stiamo muovendo verso la giusta destinazione.

Non è raro nel mio lavoro sentire persone che per 8 ore al giorno lavorano svogliati e con fatica e poi alla sera o nel week-end si dedicano a qualcosa che li appassiona davvero trasformandosi in persone completamente diverse.

Oppure, persone che non essendo consapevoli dei propri reali valori e di conseguenza non riuscendo a viverli, provano un senso di delusione e vuoto che colmano con comportamenti disfunzionali.

 

Se vuoi scoprire quali sono i tuoi volori chiediti semplicemente:

Cos’è importante per me?


a domani per il seguito….

Ciao
Manuel

 

Ciao,

come forse hai notato a lato della pagina trovi un link al fantastico libro di Gennaro Romagnoli “Rilassamento Dinamico“.

Molto spesso quando le persone vengono a chiedermi una consulenza dicono: “Sai che la tua voce mi rilassa molto?

e lamentano il fatto di non avere la possibilitĂ  di avere un supporto quotidiano per imparare a rilassarsi e diminuire la quantitĂ  di stress quotidiano che provano a lavoro, a casa ed in generale.

Per adesso infatti sia io che Mauro ci occupiano di rilassamento e Gestione dello Stress solo nei corsi e nelle consulenze private.

Chi è Gennaro Romagnoli?
gennaroGennaro è uno psicologo che vive a Padova, ci siamo conosciuti circa 10 anni fa è da allora condividiamo la passione per l’applicazione delle diverse tecniche psicologiche(come ad esempio la Pnl, ipnosi ericksoniana, e.f.t. etc..) allo sviluppo personale.
Negli anni abbiamo studiato praticamente tutto il materiale che ci capitava sotto le mani(libri, video e corsi di formazione) relativi alle tecniche di sviluppo personale,

Gennaro ha poi raccolto tutta la conoscenza e l’ esperienza che ha fatto insegnando alle persone a rilassarsi, creando Rilassamento Dinamico.

E’ possibile imparare a rilassarsi?

Si, si può imparare a rilassarsi ed iniziare così a migliorare il proprio benessere non solo mentale(maggior lucidità e minore ansia) ma anche fisico(livelli elevati di stress hanno un effetto ormai provato anche sulla funzionalità del nostro sistema immunitario).
Nell’ E-book (libro in formato elettronico) trovi le informazioni specifiche relative al rilassamento, come si modificano le onde cerebrali quando impari a rilassarti e, si parla anche delle dinamica mentale, una tecnica facile da applicare per iniziare a rilassarti.

Il libro include anche un cd con il quale puoi lasciare che la voce di Gennaro ti guidi nell’imparare a rilassarti.

Ciao
Manuel

 

Ciao!

ieri Don. F. una persona davvero impegnata nell’insegnamento, mi ha chiesto:”dove posso inparare l’ipnosi?

Beh, insomma..la risposta l’ho trovata oggi!

Oggi infatti ho finito la mia esperienza con R., che chiamerò Rino, un bambino di 13 anni , autistico.

Sono due anni che lavoriamo insieme, altre due persone prima di me non se la sentivano di aiutarlo, infatti Rino non parla e nonostante la sua età è alto e forte come un adulto.

Se poi mettiamo in conto il fatto che all’improvviso può morderti lasciandoti lividi notevoli.. e ne so qualcosa..

Insomma lo devo solo ringraziare!

Il titolo del post è un ringraziamento che va a Rino e alla sua famiglia da cui ho imparato moltissimo rispetto alla differenza tra tecnica e cuore.

All’inizio della nostra esperienza infatti ho provato tantissime tecniche come il rispecchiamento, il rispecchiamento incrociato etc..ma nulla..

Quello che aveva una logica nella comunicazione verbale e non verbale non aveva presa nel mondo di un bambino autistico..

Parlare e dare delle indicazioni lo agitava e basta, il supporto psicologico che lo seguiva usava un sistema di “premi e punizioni“, tipico della terapia cognitiva, ma Rino continuava ad essere sempre agitato, mordeva gli altri , mordeva i suoi genitori e mordeva se stesso..

Poi un ricordo mi ha aiutato, il ricordo della famosa intervista di Erickson, dove lui stesso dice che al di lĂ  della tecnica è l’interesse verso la persona che trova la tecnica non il contrario, l’insegnamento fondamentale, di andare al di lĂ  del limite tecnico e della paura che ci limita, e così mi sono “connesso” a Rino.

Tutti lo evitavano quando iniziava a andare in escandescenze allontanandolo, e lui si caricava di rabbia ancora di piĂą, magari mordendosi con forza..

Ormasi stanco di riflettere ho iniziato a fare l’unica cosa che potesse avere un senso, avvicinarlo, tenermelo viecino proprio nel momento in cui iniziava ad avere delle crisi.

Con fermezza e senza agitarmi..e lui si fermava tranquillizato da una presenza serena e rassicurante..niente piĂą morsi..ne per se ne per gli altri..

All’inizio non ci credevamo eravamo solo sorpresi e contenti..

Poi anche a scuola hanno iniziato a chiedere cosa avevamo fatto ..

Da li abbiamo usato degli ancoraggi visivi(un interruttore emotivo) ogni qualvolta c’era bisogno di calmarlo e anche sua madre ha imparato a tranquillizarlo senza farsi piĂą mordere contenedo la sua rabbia.

Anche adesso che sta frequentando i campi estivi gli educatori hanno uno strumento per farlo stare bene, forse come gli altri bambini o forse meglio o forse solo “diversamente”, ma comunque bene.

Quindi Don. F., la risposta alla tua domanda è che non c’è nessuna scuola che ti può davvero formare, solo gli strumenti, l’esperienza e la voglia di aiutare qualcuno a stare bene..

Ciao,
Manuel

Ti è piaciuto l’articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Ciao,

da anni partecipo a corsi on-line e off-line che mi permettono di approfondire gli argomenti che piĂą mi piacciono, tra cui quello delle problematiche legate ad una scarsa autostima.

Anche se sono uno psicologo e per lavoro utilizzo l’ipnosi ericksoniana e neo-ericksoniana, la P.N.L., la Terapia Strategica, la Solution-Oriented, l’e.f.t. etc. continuo ad essere uno studente e quindi mi piace studiare e provare su di me tutto quello che ha a che fare con la mia passione che poi ho avuto la fortuna di trasformare nel mio lavoro..

A volte però bisogna stare molto attenti..

Alcune persone senza alcun titolo millantano di essere psicologi e tramite diverse metodiche creano dei gruppi dove l’obiettivo dichiarato sembra essere quello di rendere le persone libere dai propri condizionamenti, aiutarle a sviluppare la propria indipendenza ed aumentarne la fiducia in se stessi.

Di solito la formula è quella del gruppo di aiuto o del corso di formazione in comunicazione o autostima.

In breve l’adepto il piĂą delle volte ignaro dei meccanismi di persuasione e di “lavaggio del cervello” inizia a staccarsi dai propri familiari,amici e parenti, perdere denaro richiesto per dei “livelli successivi” di improbabili corsi di formazione , e vive quasi solo in funzione del gruppo e del volere del “maestro”.

Se stai vivendo una situazione simile a questa il punto di riferimento per avere un aiuto è http://www.cesap.net/ Centro Abusi Psicologici.

Guarda il video preso da striscia:

Ciao Manuel

Ti è piaciuto l’articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

RIMANETE CONNESSI